Home / Spiritualità e formazione / Intenzioni di preghiera M.I.

 CHI SEI TU, 
 MARIA? 
             SEGUIRE E IMITARE 
 MARIA 
             PREGHIERE               INTENZIONI DI 
 PREGHIERIA M.I. 


ITALIANO   ENGLISH   FRANCAIS   ESPANOL   PORTUGUES   POLSKI


Archivio intenzioni


Intenzioni 2014

Poveri servi del Signore siamo al servizio dei poveri (padre Di Muro)

Sui passi di Madonna Povertà (consiglio nazionale MI)

Poveri nel cuore, solidali con le mani (Istituto)

L’Immacolata come fine e la povertà come capitale


GENNAIO
Perché la manifestazione povera di Gesù tra gli uomini ci ispiri sentimenti di umiltà e di semplicità e ci apra all’accoglienza dei fratelli che incontriamo nel nostro cammino.

FEBBRAIO
Perché dall’Immacolata impariamo a nutrire in noi quella povertà interiore che ci consente di accogliere ogni grazia e manifestazione di Dio.

MARZO
Perché la Quaresima sia un tempo favorevole per vivere secondo uno stile di vita sobrio e solidale, confidando nell’aiuto di Dio.

APRILE
Perché i nostri cuori e il nostro sguardo siano sempre limpidi e semplici per accogliere la presenza del Risorto in ogni circostanza della nostra storia.

MAGGIO
Perché dall’Immacolata impariamo ad aderire al progetto di Dio in umiltà e disponibilità di cuore.

GIUGNO
Perché lo Spirito Santo ci renda testimoni dei frutti dell’amore, della gioia, della mitezza e della benevolenza che provengono da Lui.

LUGLIO
Perché come Cristo che si fa “piccolo” nell’Eucarestia riusciamo a donare un esempio di povertà evangelica nel luogo e nel tempo in cui viviamo.

AGOSTO
Perché come san Massimiliano nel campo di concentramento riusciamo a trasmettere la luce di Dio nei luoghi dove alberga il buio della disperazione.

SETTEMBRE
Perché, come l’Immacolata, impariamo a magnificare il Signore per le meraviglie che continuamente Egli opera in noi.

OTTOBRE
Perché con la nostra testimonianza di vita contribuiamo a sollevare l’umanità sofferente per tante forme di povertà.

NOVEMBRE
Perché andando incontro a Cristo che viene ricordiamo che la via della santità consiste nell’ accoglierlo con la povertà del cuore che Egli stesso ci insegna.

DICEMBRE
Perché la nascita di Gesù nella povertà ci renda consapevoli che nell’Incarnazione Egli si è fatto povero per arricchire tutti noi.

> Commenti alle intenzioni 2014




Intenzioni 2013

Maria, madre modello e guida nella fede


GENNAIO
Perché i francescani conventuali, confratelli di san Massimiliano Kolbe, riuniti in capitolo generale, possano aderire al progetto che Dio affida loro.

FEBBRAIO
perché il ministro generale dei francescani conventuali, e i suoi collaboratori possano lavorare in un atteggiamento di ascolto verso lo Spirito Santo.

MARZO
perché la fede nella Risurrezione di Cristo ci orienti sempre più decisamente verso i beni eterni.

APRILE
perché il dialogo continuo con il Risorto ci renda perseveranti nel cammino della santità.

MAGGIO
perché - come Maria, madre nella fede - impariamo a lasciarci plasmare della rigenerante azione dello Spirito Santo.

GIUGNO
perché la fede nella presenza reale di Gesù nell’Eucarestia ravvivi in noi la certezza della sua presenza e la nostra operosità verso i poveri.

LUGLIO
perché sappiamo affidarci docilmente a Dio, seguendo l’esempio di Maria modello nella fede, in ogni evento della nostra vita.

AGOSTO
perché la condizione gloriosa della Vergine, guida nella fede, ci ricordi che anche noi siamo chiamati a raggiungerla nella dimensione della vita eterna.

SETTEMBRE
perché, riscoprendo la nostra capacità di essere contemplativi, riconosciamo sempre la presenza di Dio nel nostro cammino.

OTTOBRE
perché il Signore aumenti la nostra fede e ci renda più coraggiosi e coerenti nel nostro percorso missionario.

NOVEMBRE
Perché la fede che i santi hanno testimoniato possa illuminare anche la nostra realtà di credenti rendendoci spiritualmente più forti.

DICEMBRE
Perché, approfondendo il mistero dell’Incarnazione del Signore, aumenti in noi il desiderio di conformarci a Lui e il nostro agire in carità verso i fratelli.



Torna alla pagina precedente