Home / Spiritualità e formazione / Seguire e imitare Maria

 CHI SEI TU, 
 MARIA? 
             SEGUIRE E IMITARE 
 MARIA 
             PREGHIERE               INTENZIONI DI 
 PREGHIERIA M.I. 



La spiritualità della M.I. consiste nel vivere la consacrazione battesimale alla luce dell'Immaco.lata, dono del Redentore. Egli sul Calvario compie il primo atto di affidamento, donando Maria al discepolo e il discepolo a Maria (cf. Gv 19, 25-27). La vita del discepolo è caratterizzata dalla presenza della Madre (cf. RM 45).

Vivere la missione M.I.

I membri della M.I. vivono, pertanto, la propria vocazione battesimale accogliendo il dono del Redentore dalla Croce: “Ecco tua Madre” (cfr. Gv 19,25-27) e si affidano e si donano totalmente all’Immacolata in vista della propria santificazione e per collaborare alla sua missione materna di orientare a Cristo il cuore di ogni uomo.

P. Kolbe ha vissuto il rapporto vitale con Maria in modo singolare, inteso come una 'trasformazione in Lei', un 'diventare Lei' (SK 508) per raggiungere una più perfetta unione con Cristo".

La donazione totale di se stessi all'Immacolata nello spirito della M.I. è un impegno responsabile e dinamico a vivere la sequela di Cristo sull’esempio di Maria, per crescere nella fede, nella speranza, nella carità così da mettere se stessi a servizio della missione salvifica di Lui. Per questo è necessario che i membri della M.I. curino adeguatamente la loro formazione spirituale e apostolica secondo le finalità dell’Associazione.